Andare dal parrucchiere vuol dire, per me, garantirsi metà dell’opera; si perché se hai capelli in ordine anche gli altri ti vedono con occhi diversi.
Si può essere anche senza trucco ma avere cura dei propri capelli è un atto d’amore nei propri confronti.
Non faccio grandi cose ma al parrucchiere ci vado due volte a settimana.
La mia routine prevede shampoo, maschera idratante una volta a settimana, alternata con balsamo sulle punte e poi almeno una volta ogni tre mesi mi concedo una ricostruzione.
Consiste nell’applicare un olio sulle punte, che lasciato agire per 20 minuti, garantisce ai capelli idratazione e grande lucentezza.
Il resto lo fa una bella rendita di cui vivo, il sole. Ogni estate i miei capelli tendono a schiarirsi con i raggi solari e quelle schiariture cerco di non coprirle mai anche durante l’inverno, sono perfette perché innanzitutto donano un effetto naturale ai capelli ma conferiscono tridimensionalità e luce quando nella stagione invernale il tempo è grigio.
Sul tema tintura vi confesso che ancora non ne sono completamente schiava perché qualche piccolo capello bianco, inevitabile, lo copro con un riflessante dello stesso colore dei miei capelli, quindi castano scuro e lo faccio applicare solo in radice, lasciando le lunghezze naturali.
Un mio piccolo segreto, anche se molte amiche la ritengono una mania, è portare sempre un piccolo pettine in borsa, perché spazzolo i capelli migliaia di volte al giorno anche prima di andare a letto.

Ho chiesto a Salvo Binetti, mio riferimento per l’hair style e l’hair care, quali sono le pratiche quotidiane per avere una chioma sempre estremamente curata:
Le pratiche quotidiane sono basate su regole molto semplici :
1) shampoo professionale che rispecchi le esigenze dei propri capelli
2) non esagerare nella quantità di shampoo perché altrimenti si rischia che i capelli si elettrizzino
3) usare una maschera adatta
4) risciacquare abbondantemente sia lo shampoo che la maschera
5) non usare acqua bollente, si rischia che i capelli si stressino troppo
6) Tamponare benissimo i capelli prima di iniziare l’asciugatura
7) usare un phon professionale ma soprattutto non avvicinarlo troppo ai capelli , scegliendo una temperatura non molto forte.